DaveriK

Hope and Freedom, Spème e Libertá

Lo stridere delle unghie

with 12 comments

Voi lo sentite? Io sí, forte e chiaro.

É il rumore delle unghie delle dita di mani e piedi che si conficcano nelle poltrone. Non se ne vogliono andare.

Eppure, coerenza vorrebbe, che alle dichiarazioni pompose di viceministri, ne seguissero le temute (da loro…) conseguenze. A casa. A casa. A casa.

UPDATE: leggo nei blog di di area moderata (Tocqueville) elogi funebri al governo. L’entusiasmo é alle stelle. Calmatevi. Vi ricordo che siete gli stessi che li vedeva giá in crisi, o addirittura a casa, prima dell’estate 2006. E invece é quasi passato un anno….

Spero di ricredermi ma temo ci vorrá qualcosina in piú prima che Prodi getti la sudatissima spugna.

UPDATE II: Prodi si é dimesso. Attenti, non significa che su di lui cali definitivamente il sipario.

C’é un cartello funebre riguardante il Governo Prodi II (che di fatto ormai fa parte della storia, con la esse minuscola) esposto in molti blog. Mi sono ripromesso di dividere tra politica e tifo di stile calcistico. Quindi evito di piazzarlo qui….ma non sapete che emozioni nel vederlo… :D:D:D

Written by daverik

febbraio 21, 2007 a 2:58 pm

Pubblicato su Italia, Politica, Prodi

12 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. No… vedrai… non è successo niente… loro sono SERI… non è successo niente, ma non è essere incoerenti è solo che le catene con cui si sono legati alle sedie son più forti di loro

    SGS

    febbraio 21, 2007 at 4:00 pm

  2. Io credo che per anni Silvio Berlusconi e il suo governo si siano legati alla sedia, tanto da istituire diverse leggi ad personam per togliersi dagli impacci ed evitare di perdere il posto… Non mi sembra così tanto strano, seppure allo stesso modo fastidioso, che ora lo faccia il governo Prodi.

    sere

    febbraio 21, 2007 at 10:01 pm

  3. Hai ragione Sere. Tantissima ragione.
    Di cosa stai parlando?

    daverik

    febbraio 21, 2007 at 10:08 pm

  4. Hai ragione Daverik, stramaledettamente ragione! Cmq parlavo della politica italiana; ma se discutere con voi è così difficile vi lascio solamente ai vostri commenti, e a compiacervi a vicenda. Buona continuazione.

    sere

    febbraio 22, 2007 at 10:33 am

  5. ma Sere, mi hai fatto l’errore di D’Alema. Tirar fuori lo spettro di Berlusconi, sempre, comunque e dovunque. Non paga.
    Che ognuno si assuma le proprie responsabilitá in valore assoluto, non sempre in relativo. Lui faceva schifo, Noi un po´ meno…..Siccome lo han fatto anche loro, perché noi no…
    Inoltre, Berlusconi contava su una larga maggioranza in entrambe le Camere. Grossa differenza.

    daverik

    febbraio 22, 2007 at 10:38 am

  6. Di certo non mi metto a giustificare un governo piuttosto che l’altro, dato che personalmente fanno fatica entrambi a rappresentarmi, mi riferivo al commento di SGS. Parlare di “catene” rivolgendosi al governo Prodi, mi pare alquanto banale, considerando i precedenti governi… Se nomino Berlusconi è perchè temo che con la caduta di questo governo di pseudo-sinistra, l’Italia debba subire nuovamente il suo potere… De Gustibus.

    sere

    febbraio 22, 2007 at 1:25 pm

  7. Sere non lo dico solo io che la sola forza del passato governo Prodi è stata, paradossalemente la sua debolezza. Che l’attacamento alla poltrona sia comune ai due schieramenti lo condivido senza grossi problemi, ma in questi nove mesi non c’è stato un progetto uno che non sia stato oggetto di conflitti risolti poi in maniera tale da accontentare tutti senza accontentare nessuno.

    Ora che è caduto si tira fuori lo “spettro” del ritorno a Berlusconi…. beh allora facciamo che questa maggioranza va anvanti a non-governare per evitare che il “diavolo” torni al governo… beh anche questa visione non mi sembra illuminata.

    SGS

    febbraio 22, 2007 at 1:38 pm

  8. no il governo continua…ahimé… al massimo con una piccola campagna acquisti…. invece sarebbe meglio un governo tecnico per la legge elettorale e poi di nuovo alle urne… ma non andrà così…

    odisseus

    febbraio 22, 2007 at 2:16 pm

  9. Bel template!😛
    Non è tifo. Nel marzo scorso, in tempi non sospetti, dissi che mi sarei stravaccato sulla poltrona con il telecomando in una mano e i popcorn nell’altra pronto a godermi lo spettacolo. E’ così è. Adesso otterranno la fiducia ma non governeranno perché se “governano” cadono. Per il paese non è il massimo, ma io mi sto davvero scompisciando dalle risa.😀

    Ciao,
    Franc.

    StarSailor

    febbraio 25, 2007 at 11:56 am

  10. Telecomando e popcorn..manca un Negroni…magari a 8 euro…:)

    daverik

    febbraio 25, 2007 at 11:59 am

  11. Sì, però 4€ erano di sovrattassa per osservare i culi delle BRAVISSIME cameriere!😀

    StarSailor

    febbraio 25, 2007 at 3:18 pm

  12. […] uno scivolone sulla politica estera al Senato, cade il governo Prodi. E io […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: