DaveriK

Hope and Freedom, Spème e Libertá

Ratzinger a Londra

with 13 comments

Tira brutta aria in Italia, per tutti.

Gira voce che Ratzinger stia pensando di spostare la residenza a Londra.😀

Gli unici a rimanere al di fuori da polemiche per vantaggi fiscali sono, ma guarda un po’, i sindacati. Mi chiedo come sia possibile.

Si potrebbe proprio discutere dell’utilitá di Chiesa e sindacato. Almeno la basilica di San Pietro attira turisti. I sindacati fanno scappare le industrie.

E tu, che stai leggendo, sei a posto col fisco????

UPDATE:

E poi ci chiediamo perché si evade il fisco. L’Italia basata sulla meritocrazia….

Written by daverik

agosto 28, 2007 a 2:07 pm

13 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Cmq ‘sta cosa è fighissima: l’Europa che interviene quando non si pagano le tasse. Mai che intervenisse per dire che si pagano troppe tasse. Mai.😀

    Kagliostro

    agosto 28, 2007 at 2:47 pm

  2. l’Europa, quanto la amo.
    Prima ci lamentavamo del fatto che spendessero troppo tempo per certificare le dimensioni dei cetrioli e la curvatura delle banane. Adesso che ció é stato fatto comincia il peggio.

    daverik

    agosto 28, 2007 at 3:37 pm

  3. eh eh io sono al posto col fisco, ma probabilmente, un annetto a Londra dovrò farlo, per cui tanto vale approfittarne no?😀

    SGS

    agosto 28, 2007 at 4:08 pm

  4. anche perché uno stipendio medio italiano a Londra é andare incontro alla miseria. Con uno stipendio milanese ancora ancora te la cavi😀

    daverik

    agosto 28, 2007 at 4:17 pm

  5. io purtroppo sì sono un lavoratore dipendente a contratto a termine…
    mi levano circa il 28% di tasse su quello che mi danno, e se prendo degli extra il mio reddito cresce e a fine anno il conguaglio (un anno mi hanno tolto circa mille euro di conguaglio, mortacci stracci!!!) mi sega le gambe.
    purtroppo non posso fare come l’imprenditore per cui lavoravo che dichiarava un imponibile di 45 milioni di lire annui…
    e nemmeno come il barista dove faccio colazione tutte le mattine che, sapendo che non sono della finanza, mi batte lo scontrino per gli 80 centesimi del caffè, ma non per i 120 centesimi della bottiglia d’acqua, e nemmeno come il mio caro medico specialista che mi ha detto, dopo la visita (per fortuna tutto ok!!!) che con ricevuta sono 70 euro ma senza 50…

    iperio

    agosto 29, 2007 at 10:05 am

  6. e poi questi sono i signori che si lamentano che in italia si pagano troppe tasse, cioè le paghiamo noi dipendenti, loro possono non pagarle…
    allora viva Visco!!!

    iperio

    agosto 29, 2007 at 10:06 am

  7. quanto al tema del tuo post, benchè io sia fortemente anticlericale, ti dò ragione, se i sindacati sono questi, che si schierano coi datori di lavoro e la confindustria, e avallano la caccia alle streghe contro pulitori di vetri e fannulloni di bolzano allora vaffanculo, meglio la chiesa, almeno lì qualcuno buono e onesto che ci crede, c’è, pochi ma ci sono…

    iperio

    agosto 29, 2007 at 10:09 am

  8. hai messo molta carne al fuoco. Grazie per i commenti.
    Il discorso é molto complesso. Basterebbe che gli autonomi e gli imprenditori pagassero le tasse per migliorare la situazione. Nessuno che mai si chieda: perché si evadono le tasse? Delinquenza, furbizia? oppure autodifesa? Le tasse vanno pagate, tutte, ma ci si deve anche chiedere se vi sia un livello oltre il quale si incita l’evasione. Oltre il quale val la pensa rischiare. Val la pena in termini economici intendo. Ricordiamoci che se l’imprenditore sta bene economicamente e non viene tartassato, anche i suoi lavoratori staranno meglio.
    Visco purtroppo sta facendo una crociata contro chi la ricchezza la crea. Andrebbe applaudito se stesse utilizzando la ricetta giusta, criminalizzare non credo lo sia.
    I sindacati oramai se ne sbattono dei diritti dei lavoratori, vogliono solo mantenere l’immenso potere POLITICO che hanno in Italia, capaci di bloccare governi di qualsiasi colore. Invece di dedicarsi al miglioramento delle condizioni economiche si battono perché le cose non cambino.

    daverik

    agosto 29, 2007 at 10:19 am

  9. […] voce che Ratzinger stia pensando di spostare la residenza a Londra – scherza DaveriK – Gli unici a rimanere al di fuori da polemiche per vantaggi fiscali sono, ma guarda un po’, […]

  10. hai ragione daverik, gli imprenditori creano ricchezza, infatti hanno tutti dei macchinoni mostruosi…dobbiamo convincere i politici a ‘togliere le tasse in toto per gli imprenditori’ e aumentare le tasse ai lavoratori dipendenti (mi hanno insegnato che nessuno può creare i soldi dal nulla, quindi qualcuno le tasse le deve pagare).
    In questo modo avremo gli imprenditori che potranno creare la ricchezza, ma nessuno che comprerà quello che gli imprenditori stessi producono…sbaglio?

    analeasiebe

    agosto 30, 2007 at 2:56 pm

  11. e chi ha parlato di toglierle le tasse. Qui si sta parlando di non demonizzare una categoria e di capire che le tasse devono essere abbassate. Anche agli imprenditori.

    daverik

    agosto 30, 2007 at 2:59 pm

  12. adesso io non voglio demonizzare, ma tu sai quante tasse pagano gli imprenditori? se io o tu avvii un’azienda nella maggior parte dei casi paghi le tasse con la stessa percentuale di un dipendente, a meno che tu apra una societa di capitale in cui allora ci sono maggiori oneri ma che sono il presupposto ad un’azienda di grandi dimensioni.
    Credi che chi ha inventato le tasse, che non sono state messe ne da questo governo ne da quello precedente, lo abbia fatto senza aver studiato approfonditamente i vari casi?
    Io non sono molto informato in materia ma qualcosa so.
    La maggior parte degli italiani vorrebbe pagare meno tasse perché sono gli unici che le pagano; gli imprenditori si lamentano sempre ma poi vanno in giro con la porche o la m5, ciò vuol dire: non che non hanno i soldi per pagare le tasse, ma proprio che non le vogliono pagare, tante o poche che siano…

    analeasiebe

    agosto 30, 2007 at 4:17 pm

  13. se parti con il preconcetto che le tasse non le vogliono pagare mi sembra chiaro che la discussione puó durare in eterno.
    Io sono dell’idea che vi sia un livello di tassazione che spinge a porsi la domanda. Conviene rischiare? E non si puó rispondere dicendo, le tasse si devono pagare anche se fossero al 90%. Perché allora la domanda che ci si porrebbe sarebbe? Conviene lavorare? O é meglio andarsene via…
    Non mi piace pensare che gli imprenditori non vogliano pagare le tasse sí o sí. Preferisco pensare che in Italia in quanto a tasse si é pisciato fuori dal vasetto perché ad una alta tassazione si aggiunge una burocrazia mastodontica e servizi inefficienti.
    Anche se completamente contrario ad uno stato sociale se ad una tassazione alta corrispondessero servizi dignitosi allora avrei meno argomenti a favore. Ma l’Italia é un mix negativo.
    Che si punti ad una libertá fiscale, altro che tregua. E per libertá intendo un sistema dove tutti pagano le tasse, poche, e si é incentivati a farlo perché é chiaro e cristallino come i nostri soldi vengono spesi e bene.

    daverik

    agosto 30, 2007 at 4:30 pm


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: