DaveriK

Hope and Freedom, Spème e Libertá

Archive for the ‘Ignoranza’ Category

Se vi avanzano 10 minuti

leave a comment »

leggetevi questo. Post molto lungo, diviso a puntate.

Parla di cavalli…quelli che nitriscono.

Solo 5 giorni l’anno

leave a comment »

I docenti di Scienze hanno poco tempo per aggiornarsi.

La pasta nel frattempo lievita oggi per lo stesso motivo per cui lievitava un secolo fa.

Written by daverik

gennaio 4, 2008 at 2:14 pm

Per quelli che non sanno del giorno e della notte

with one comment

Il Sole e la Luna, una leggenda lontana

(Da una leggenda dell’Oceania)

Winajoo, capo degli immortali, viveva sul fondo della laguna.
Un giorno prese la decisione di creare il mondo, cominciando dall’Isola di Rossel, dove decise di porre la sua dimora poi, scaldando l’aria e l’acqua, con un gran fuoco creò le nubi, creò poi le altre isole.

Il dio serpente Mbasi, viaggiava nei dintorni dell’isola con la sua sposa, in una barca dove aveva collocato il Sole, la Luna, un maiale, un cane e un albero secolare, con l’intento di assegnare ad ognuno di loro un luogo su cui stabilirsi e prosperare.
Mbasi portò il maiale a nord, e lì lo lasciò libero, poi portò il cane a sud e lo lasciò andare, cercò un fertile terreno per l’albero e ve lo depose, affidandogli la protezione di quella terra propizia.
Nel frattempo dal dio serpente e dalla sua sposa era nato un uovo, da cui sarebbero nati gli esseri umani.

Ma il sole e la luna si erano conosciuti e sapevano che Mbasi voleva condurli in due luoghi opposti, per questo fuggirono. Mbasi e la sua sposa furono tramutati in pietre, forse per aver permesso la fuga del Sole e della Luna, o forse per aver provocato la loro infelicità.

Un giorno il Sole andò a fare il bagno nell’acqua calda del mare, nel frattempo la Luna si era immersa nelle acque fredde di un vicino fiume. Winajoo era consapevole del loro amore e li fece ascendere al cielo entrambi: sarebbero stati insieme per l’eternità. Ma ormai il Sole era diventato troppo caldo e la Luna troppo fredda e la vicinanza dell’uno rendeva la vita insopportabile all’altra. Il paziente e saggio Winajoo decise allora che l’uno avrebbe percorso le vie del cielo di giorno e l’altra di notte: sempre vicini, non si sarebbero mai più incontrati.

Written by daverik

dicembre 20, 2007 at 9:01 am

Barca…larsi i pantaloni

leave a comment »

Il Barcelona, per non ferire la sensibilitá dei musulmani ha deciso di togliere la croce dal suo simbolo.

Altre critiche si erano levate riguardo la maglia crociata dell’Inter sfoggiata nella partita contro il Fenerbahce.

Chiediamo perció scusa per la nostra arroganza e propongo di “ripensare” e/o “rivedere”:

– Il punto e croce (ho visto nonne perpetrare l’offesa per anni e anni…)

– La croce di Sant’Andrea ai passaggi ferroviari (che umiliazione deve essere per gli automobilisti musulmani)

– La Croce Rossa (mi sa che questa é storia passata)

– Le crociere (soprattutto quelle sul Nilo)

– Tutte le Croci al Merito

– Gli incroci pedonali (cittá blasfeme, come siamo spudorati)

– I legamenti crociati (sia anteriori che posteriori)

etc etc etc

Eliminiamo tutte queste fonti di imbarazzo e di mancanza di sensibilitá per un mondo migliore!

Written by daverik

dicembre 15, 2007 at 4:54 pm

Luttazzi: ctrl-c / ctrl-v

with 4 comments

Written by daverik

dicembre 14, 2007 at 3:05 pm

Bontá bambina, bontá birichina

with one comment

Pelouchopoli, 30nov.  – La maestra elementare britannica Gillian Gibbons è stata formalmente accusata dalle autorità di Pelouchelandia di insulti razziali e incitazione all’odio per aver chiamato Mohammed un orsacchiotto di Pelouche, usato per esercizi in classe in una scuola privata di Khartoum. Lo ha confermato a Londra il Foreign Office.

Il ministro degli Esteri David Milliband ha intanto deciso di convocare “con urgenza” l’ambasciatore sudanese.

L’insegnante, una signora di 54 anni, originaria di Liverpool, è stata arrestata domenica. Aveva chiesto ai suoi allievi, bambini di 6-7 anni, di scegliere un nome per l’orsacchiotto, e i piccoli avevano indicato il nome Mohammed. La donna dovrebbe apparire già domani in tribunale. Rischia 40 frustate e sei mesi di prigione.

Oggi uno dei bambini ha difeso la maestra, raccontando che si chiama Mohammed e che aveva proposto di chiamare l’orsetto con il suo nome. Nessuno, ha detto, pensava di voler insultare il Pelouche.

Written by daverik

novembre 30, 2007 at 2:00 pm

Tanto rumore per nulla

with 38 comments

The image “https://i0.wp.com/www.beautiful-mermaid-art.com/images/Beautiful-Mermaid-01.jpg” cannot be displayed, because it contains errors.Vado da lui e non ci capisco nulla ma mi manda da lui che spiega bene e quasi mi convince se non ci fosse di mezzo un attacco ai soliti e allora passo da loro che mi confondono per tornare da lui per provare a capire. Tiro un profondo sospiro e cerco se altri ne parlano. Trovo un articolo da quelle parti e trovo la fonte primaria della notizia dove si dice che nulla é stato deciso in linea definitiva e che si procederá valutando caso per caso e che comunque ció che loro dicevano non é stato nemmeno preso in considerazione.

Insomma, tanto rumore per nulla per portare acqua al proprio mulino. Nessuno escluso.

UPDATE: Io queste cose le ho giá lette da qualche parte…

Written by daverik

settembre 7, 2007 at 12:57 am